Tra le onde del mare grosso

09.06.2021

Riflessioni sulla (mia) vita...
Cosa significa vivere la felicità? (anche quando sembra sepolta sotto una montagna di fango...)

Un anno di cambiamento...
Un anno di tempo!
nonostante le difficoltà legate al lavoro (al parco)...
Un anno davvero ricco di opportunità per crescere...
e in mezzo a tutto ciò, ho maturato una certezza:
tutto ciò che faccio punta in un'unica direzione
fa tutto parte del mio essere e del mio donare: LA STRADA DELLA FELICITA'!
1. come Counselor - perché è il mio ESSERE profondo - risuona in ogni fibra
2. attraverso il mio parco divertimenti per la GIOIA che posso dare alle FAMIGLIE
3. ed ora attraverso la mia esperienza personale, al mio riscatto sotto molti aspetti dopo tanti anni difficili,  che completa la mia vita, sia nell'aspetto lavorativo, grazie al network marketing che mi permette di stare con una squadra straordinaria di persone splendide con cui lavorare è un piacere incredibile, sia per la filosofia aziendale che sposa, in tutto, il mio modo di vivere: migliorare la vita di tutti!
Prima di tutto la mia, perché se non ho cura di me non sono utile a nessuno, solo se mi rialzo e combatto le mie battaglie senza arrendermi posso essere d'esempio, prima di tutto agli occhi dei miei figli e poi a chiunque incontro nella mia strada...
Migliorare anche la vita degli altri partendo da una coerenza personale.
E' più facile sostenere e accompagnare le persone nella stessa strada in cui si è passati, perché ne conosco la fatica, i punti scoscesi, le difficoltà ma conosco anche i punti più panoramici, le strategie per rendere il viaggio piacevole e il percorso per arrivare alla meta con tutta la soddisfazione che meritiamo (io e te).
Quindi tutti questi aspetti, che visti "da fuori" possono sembrare strade divergenti, diventano, in me, il completamento del mio modo di essere, di vivere e di crescere.
Questa vita, con ogni persona che conosco, che ho conosciuto e che conoscerò, mi completa!
Non è il mondo che mi travolge, ma io, che ne vivo ogni momento e ne trovo il tesoro nascosto, sempre.
Cinzia